BLOG
Scarica l'APP

S5 Register

Casadei.UNO

Abbiamo incontrato Samuele Loretucci un giovane fisarmonicista umbro pieno di grinta e appassionato di musica, che dal 2002 al 2009 ha militato nell'orchestra di Castellina Pasi, facendosi conoscere per le sue grandi doti artistiche. Ci racconta che questa bella esperienza è avvenuta durante un periodo intenso in cui ha raggiunto il traguardo della laurea in "Economia", al termine del quale si è trovato a considerare il fatto di non proseguire con il lavoro in orchestra, per l'impossibilità di conciliare i tempi lavorativi con quelli artistici.
Ma l'amore e l'attrazione per la musica non hanno permesso che questo giovane artista accantonasse la sua "amica" fisarmonica e così, in breve tempo, ha ricreato un duo e poi con notevole successo, il trio "Balla onda", che ha dovuto però abbandonare dopo soli tre anni e nel pieno della popolarità e del successo, a causa ancora una volta, dell'incapacità di combinare le molte serate con il suo lavoro in banca.
Ma il richiamo e il fascino della musica portano un'altra volta Samuele sul palco e, successivamente, ad iniziare un'esperienza nuova e personale, creando un gruppo che porta il suo nome. Si tratta di un trio che promette molto bene, capitanato da lui, accompagnato in questa avventura da una bravissima cantante e un sassofonista d'eccezione.
"La fisarmonica e la musica in generale non si possono lasciare.. essa dà carica, energia e forza, quindi nonostante a volte sia difficile conciliare tutto, si cerca comunque di proseguire" e soprattutto (aggiungiamo noi) la musica crea stimoli per nuove collaborazioni.
In questo periodo infatti Samuele ci presenta un nuovo brano, una cumbia orientale intitolata "Samurai", composta, realizzata e interpretata insieme al M° Giampiero Vincenzi. Un brano, edito dalla casa discografica musicale "Galletti Boston", a una (o due) fisarmoniche, orecchiabile e divertente, con atmosfere giapponesi che evocano il medio oriente.
Ci racconta Samuele che questo brano è solo l'inizio di quelle che saranno le sorprese future della sua orchestra, i lavori sono in atto per l'uscita di un prossimo cd ancora da finire e definire completamente. Ci anticipa però che sarà un album di fisarmonica, con brani suonati e con uno stile che ci farà riassaporare ritmi classici alla "castellina".
Parlando con Samuele, ci siamo trovati di fronte un ragazzo serio, ma anche simpatico e scherzoso, e del suo strumento preferito, ci spiega ancora: "La fisarmonica per me è passione e vita! Da quando avevo otto anni suono questo strumento e ormai esso rappresenta un percorso intenso e speciale. La fisarmonica mi dà tanto e, al pari della moglie, non potrei stare senza di lei. Tra di noi è un legame stretto!".
Nel poco tempo libero a disposizione questo energico ragazzo ci racconta che ama camminare e fare lunghe passeggiate in montagna, che gli piace molto sciare e stare in famiglia.; troviamo che sia una caratteristica personale e molto particolare, la coesistenza di un contrasto così netto tra il palco, con tutte le sue necessità musicali, il pubblico e il bisogno di parlare, condividere, conoscere e farsi conoscere ed il silenzio della montagna per restare un po' con sé stessi.
Abbiamo capito che per Samuele la fisarmonica è lo stimolo per vivere la vita con fantasia, il loro è un "rapporto serio", un "amore" che permette l'esprimersi del proprio essere, e noi di Liscio.Uno gli auguriamo calorosamente l'eccezionale riuscita della sua nuova attività musicale e lavorativa, e le congratulazioni più sentite per la prossima nascita del suo primogenito.

Arianna Menghi

 

Contattaci!






I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito