BLOG
Scarica l'APP

S5 Register

Casadei.UNO

"Il Mulino del Po" è da 52 anni una grande realtà professionale della musica, da quando Sandro Poppi, l'attuale bassista della band, ha avuto l'idea di dare vita ad un gruppo musicale; "il caratteristico nome della nostra orchestra" ci ha spiegato Niki Mion, frontman da 11 anni del gruppo: "identifica la provenienza della band, siamo infatti di Ferrara dove c'è appunto il mulino del Po!".
Niki oltre ad essere un professionista che da molti anni ormai calca i palchi più prestigiosi, è un simpaticissimo ragazzo che ama cucinare, leggere, e studiare, che insegna canto privatamente ad allievi, ma anche in un'associazione a ragazzi down e a persone con difficoltà. Il cantante ci ha raccontato come è avvenuto il suo ingresso nella band: "dopo aver assistito ad una serata dell'orchestra insieme ad una mia amica della band di cui facevo parte a quel tempo, sono rimasto affascinato dal genere musicale molto particolare eseguito e mi dissi che se un giorno avessi proseguito con questo lavoro, mi sarebbe piaciuto far parte di questa band. Forse in quel momento stava cadendo una stella! Ho realizzato un sogno quando, pochi mesi dopo partecipando ad un loro provino, sono stato scelto".
"Il mulino del Po" vanta all'attivo un repertorio che spazia dai grandi classici alle novità più in voga, con quasi tutti brani di "produzione propria"; abbiamo chiesto a Niki se hanno in cantiere delle novità: "al momento stiamo uscendo con vari lavori discografici, in particolare arriverà prossimamente una seconda raccolta di grandi successi della nostra ampissima discografia in "Edizioni Musicali Novalis" a cui sono stati affidati fin dall'inizio tutti i diritti editoriali de "Il Mulino del Po", e con cui ci troviamo molto bene.. siamo prodotti in maniera esemplare!".
Abbiamo chiesto a Niki di parlarci della "Nazionale Orchestre Italiane", di cui "Il Mulino del Po" è stato il fondatore e che ha raggiunto molti risultati solidali per situazioni e persone in difficoltà, raccogliendo fondi consegnati poi ai terremotati della città di L'Aquila, al centro oncologico di Pordenone e per molti altri progetti. "Rimasta attiva per anni la squadra <<N.O.I>> a cui partecipavano molti musicisti di varie orchestre è stata una realtà extra-musicale gradita ed apprezzata", al momento però essa non esiste più, ma noi di Liscio.Uno vogliamo essere fiduciosi che tutto ciò possa ricostruirsi per dare segnali di umanità sempre necessari.
Il Mulino del Po, come molte altre orchestre ha un seguito molto nutrito, ci racconta Niki: "il rapporto umano con i fans (ma in realtà io preferisco chiamarli <<amici>> dell'orchestra), è assolutamente alla base, per cui mi piace rapportarmi con loro in maniera umile e semplice. Si firmano gli autografi, ma poi si va a mangiare insieme, ci invitano nelle loro case e si crea un rapporto vero, non distaccato, che supera anche le distanze geografiche." Noi di Liscio.Uno siamo rimasti affascinati ascoltando i molti aneddoti che Niki ci ha raccontato per spiegarci la vicinanza che viene a crearsi con loro: "una volta siamo stati da alcuni amici di Frosinone abbiamo cantato alla Prima Comunione del nipotino che, quando ci ha visti, è rimasto senza parole dalla contentezza; a causa di alcuni problemi non siamo riusciti però a farlo al ristorante com'era stato previsto, così nel tardo pomeriggio con Irene e Valentina, abbiamo cantato nella cucina di casa del ragazzino <<a cappella>> e sono stati dei bei momenti!".
I componenti dell'orchestra "Il Mulino del Po" sono nove e insieme a Niki in essa cantano Valentina Puccinini e Irene Zaniboni; ci spiega Niki: "tra di noi ci divertiamo e siamo come una famiglia, stiamo bene insieme. Siamo veramente l'orchestra di una volta! Abbiamo scelto di non legarci a meccanismi di modernizzazione per la scenografia, ma investiamo sul garantire una serata live in tutto. Noi portiamo in giro una tradizione, mostrando che c'è comunque un rinnovamento con animazione ed altro, però secondo noi, "Il Mulino del Po" è giusto che rimanga quello di sempre. Sul palco c'è un'orchestra che ha una storia da raccontare che ha una sua tradizione nel liscio, e questo è molto importante ed è ciò che vorremmo trasmettere a chi ci ascolta. Questo è l'orgoglio di essere noi!".
Abbiamo apprezzato molto la disponibilità di Niki nel farsi, e farci, conoscere con aneddoti e storie dell'orchestra "Il Mulino del Po"; abbiamo apprezzato la sua passione e il suo amore per la musica e per l'orchestra di cui fa parte, e conosciuto fino a che punto un artista di questo gruppo, si opera e adopera per fini professionali e umani, anche quando non ci sono le condizioni più adatte per farlo. Noi di Liscio.Uno, auguriamo a tutti i componenti che la storia orchestrale di cui fanno parte, possa essere conosciuta maggiormente ed apprezzata da più "amici" possibile e che la loro attività possa continuare ancora per molto e molto tempo.

Arianna Menghi

Contattaci!






I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito