BLOG
Scarica l'APP

S5 Register

Casadei.UNO

Da pochissimi giorni leader dell'orchestra che porta il suo nome, Daniela Nespolo è un'artista giovane e determinata.
A 18 anni la ragazza approda in Romagna per una prima esperienza con l'orchestra "La storia di Romagna" e successivamente diviene cantante con le orchestre di "Vittorio Borghesi" prima e di "Castellina Pasi" poi.
Nel Giugno del 1997 fonda una sua orchestra "Daniela e i balla balla", che fin da subito riscuote uno straordinario consenso popolare in tutta Italia e specialmente in Emilia Romagna e nel Triveneto.
Successivamente la cantante decide di dedicarsi alla sua famiglia per alcuni anni, pensando anche di abbandonare l'ambiente musicale, ma il "richiamo del palcoscenico" è stato più forte e Daniela è tornata alle origini.
Inoltre, conosciuta per aver partecipato per molti anni al programma di Rete 4 "Ballo amore e fantasia", ottenendo notevoli successi fino a vincerne l'edizione del 2000 fra sedici rinomate orchestre partecipanti, Daniela è un volto noto anche di molte emittenti televisive private, per essere da sempre presentatrice di programmi musicali, di sfilate di moda, e anche per galà di pattinaggio artistico per la regione Veneto.
Quando ci siamo incontrati abbiamo cercato di conoscerla meglio sia come artista, che come persona, e lei ci svela: "Daniela come donna è un <<enigma>> e forse un mio punto di forza è l'autenticità. E' vero, a volte sul palco vanno messe delle maschere, magari per poter affrontare una situazione poco piacevole di un periodo, ma a me non piacciono".
Daniela ci racconta che preferisce in ogni caso essere se stessa e nel tempo che ci siamo intrattenuti, ci sembra infatti una persona solare e sincera che si mostra per ciò che è.
Continua dicendo: "Una cosa che ho imparato nella vita, anche attraverso la sofferenza (che poi è quella che ti fa crescere di più), è l'umiltà. Per mezzo di essa capisci che tutti siamo <<nella stessa barca>>, che ognuno di noi combatte la propria battaglia e questo ci rende uguali, gli uni e gli altri. Quindi, qualsiasi persona io incontri nella mia vita, è come se fossi un po' parte di lei! Ecco perché nel mio lavoro, seppure io mi trovi in un palcoscenico, solo fisicamente sono sopra ad esso, personalmente invece tendo a <<toccare>> spesso la gente vicina al palco, per stabilire un contatto più ravvicinato con chi ha avuto piacere di venire alla nostra serata. In realtà noi non saremmo niente se non avessimo chi ci ascolta. La nostra forza sono loro!".
Sorridente e sincera, Daniela è un'artista completa, non solo è una bravissima cantante e un'ottima presentatrice e frontwoman della sua orchestra, ma è una professionista a 360°: ha infatti studiato il violino al conservatorio di Venezia e frequentato corsi di canto corale e orchestrale.
Oggi utilizza tutte queste nozioni per organizzare con la sua orchestra una serata divertente, carica e tutta da ballare.
Abbiamo chiesto a Daniela se fosse riuscita ad identificarsi in un fiore: "il fiore che più mi rappresenta è il girasole.
Io cerco di girarmi e di centrare le luce, perché ho conosciuto molto bene il buio e so che la vita non la trovi sopra il piedistallo del palco; certo, finché va tutto bene questo ti gratifica, ma in quei momenti in cui ti senti a terra c'è bisogno di una mano e di una famiglia che ti rialza e proprio lì incontri i valori.. quelli veri.
Sono mamma di un ragazzo di 12 anni e cerco di essere presente per crescerlo al meglio: noi abbiamo camminato insieme, lui ha insegnato molto a me ed anche io ho cercato di insegnare qualcosa a lui. Credo che questa sia la <<prospettiva dell'evoluzione>>.
Inoltre io credo negli angeli e mi piace moltissimo l'arcobaleno che fa da ponte tra cielo e terra: parte dalla terra e arriva al cielo, per poi tornare giù".
Noi di Liscio.Uno ringraziamo molto questa stupenda artista per averci raccontato un po' di lei, rendendoci parte della sua vita anche solo per i pochi istanti in cui ci siamo incontrati.
Concludendo ci confida ancora: "la musica non mi ha mai tradita, anzi è quella che mi ha salvato tante volte" e noi le auguriamo davvero il meglio per una lunga carriera artistica nella "musica della vita".

Arianna Menghi

Contattaci!






I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito