Casadei.uno
Scarica l'APP

Dopo il successo della scorsa edizione con 30.000 persone che hanno ballato nelle piazze, sul lungomare e nelle spiagge, celebrando uno dei tratti più caratteristici dell’identità romagnola, anche quest'anno si è conclusa “La notte del liscio” con un successo strepitoso.
Tanti concerti gratuiti, nei quali si sono esibiti grandi nomi del liscio: la mitica Orchestra Casadei, simbolo della Romagna famosa in tutta Italia e, per citarne alcuni, non vogliamo dimenticare Moreno il Biondo, David Pacini Band, Mirco Mariani e Luca Bergamini.
Non sono mancati ospiti speciali, per questa Notte del Liscio 2018, come Paolo Fresu, Alessandro Cosentino e Lo Stato Sociale.
Ad aprire la serie di eventi, giovedì 7 giugno da Castrocaro Terme e Terra del Sole (Fc), il giovane Mirko Casadei, con uno spettacolo tutto da ballare e da cantare, ha raccontato la storia, tra musica live e aneddoti curiosi, di un'orchestra che compie 90 anni e proprio non li dimostra! L’Orchestra Casadei, pur essendo la più longeva dello stivale, può contare sul suo comandante, Mirko Casadei che ha ben saputo rinnovarla facendo innamorare tanti giovani, che lo seguono con grande orgoglio.
Durante il week-end dal 8 al 10 giugno si sono svolti più di venti appuntamenti, il programma delle serate è stato molto interessante, dall’entro terra romagnolo alla riviera in contemporanea si sono esibite più orchestre spettacolo e molti, come abbiamo già scritto sopra, sono stati gli interventi di ospiti importanti sul piano Nazionale ed Internazionale.
Noi di Liscio.Uno eravamo a Cesenatico dove troneggiava l’Orchestra Mirko Casadei affiancata da “l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta” e il trombettista jazz Paolo Fresu, che assieme al Re del liscio Raoul Casadei, ai ballerini di “Balla con Noi” e agli amanti della taranta “Io danzo libero”, hanno dato vita ad una serata indimenticabile.
Ospite un coro da Guinness dei Primati di 450 bambini dell’Istituto Comprensivo Scuola Primaria Longiano.
Sabato 9 ad aprire le danze, già dalle prime ore del giorno con "concerto all’alba" di Moreno Il Biondo, accompagnato dal violino di Alessandro Cosentino, dal sax di Fiorenzo Tassinari e dalla chitarra di Valter D’Angelo, arrivando alla sera con un altro lunghissimo programma, ricco di numerosissime sorprese.
Mentre i nostri amici delle famiglia Casadei hanno dato vita ad uno spettacolo particolare.
Raoul, assieme alla figlia Carolina, hanno ripercorso attraverso video e citazioni dal suo libro di "Bastava un grillo per farci sognare", la storia dell’orchestra più celebre d’Italia, con il gruppo dei “Funk A Trop” ad interpretare le più amate canzoni dei Casadei.
A seguire, proiezione del documentario “La dinastia del Liscio” realizzato dal regista Giorgio Verdelli per il suo programma di Rai 2 “Unici”.
Domenica 10 giugno il gran finale, con ancora tantissimi eventi, ma un occhio di riguardo a “Liscio e Fisarmonica – Omaggio al Maestro Vittorio Borghesi”.
Il maestro del liscio romagnolo, definito da molti “Il Paganini della fisarmonica”, celebrato dalle Orchestre Roberta Cappelletti e Edmondo Comandini, sulle cui note si sono esibiti i ballerini della Scuola Cesena Danze.
Una serata-ricordo, particolarmente sentita dai leader delle due formazioni, che per tanti anni hanno fatto parte dell’orchestra di Borghesi.

A seguire un video estratto dalla serata di anteprima che si è svolta giovedì 7 giugno a Castrocaro Terme e Terra del SoleA seguire un video estratto dalla serata di anteprima che si è svolta giovedì 7 giugno a Castrocaro Terme e Terra del Sole

Contattaci!